Glossario

 

 

A

Analisi fondamentale – Una tipologia di analisi che studia la situazione economica e le modalità con cui i fattori economici influenzano i movimenti delle valute

Analisi tecnica – Un metodo per provare a predire i futuri movimenti del prezzo in base all’analisi di dati passati, grafici, indicatori, medie mobili e altri strumenti tecnici.

Andare long – Comprare una coppia di valute

Andare short – Vendere una coppia di valute

Asset – Bene con un certo valore

Aussie – Gergo del trader per la coppia AUD/USD

 

B

Base currency – si veda valuta di base

Bear – si veda ribassista

Bear market – di veda mercato ribassista

Brokerage firm – detta anche “Broker”, è una società che offre servizi di trading per individui e trader professionisti

Bull – si veda rialzista

Bull market – si veda mercato rialzista

Buy limit – Un ordine di acquisto di valuta ad un prezzo più basso

Buy stop – Un ordine di acquisto di valuta ad un prezzo più alto

 

C

Chartist – Una persona che analizza i movimenti dei prezzi e prova a predire il futuro esaminando i movimenti di prezzo occorsi nel passato e rappresentati sui grafici

Correlazione – Una relazione esistente tra due valute. Ad esempio, l’Euro è positivamente correlato al GBP. Se EUR/USD aumenta, è probabile che anche GBP aumenti.

 

D

Day trader – Un trader che normalmente chiude tutte le sue posizioni nel giorno stesso, sfruttando i movimenti di breve periodo.

 

F

Fondamentalista – Un trader che basa le sue decisioni sull’analisi fondamentale

Foreign Exchange – Comprare e vendere una valuta contro un altra. Forex è l’acronimo di FOReign Exchange

 

G

Gestione del rischio – Uso di appropriate strategie per controllare o ridurre il rischio

 

I

Introducing Broker – Una persona o un’azienda che presenta clienti ad una società di brokeraggio in cambio di una commissione

 

M

Market order – Un ordine di esecuzione immediata di una transazione al miglior prezzo disponibile

Margin call – Una notifica inviata dal tuo broker che segnala la necessità di depositare altro danaro in quanto il valore del conto è al di sotto del margine richiesto dalle posizioni aperte

Margine – La quantità di denaro richiesta per mantenere aperta una posizione

Martingale – Spesso chiamato Martingale System, è una strategia usata nelle scommesse con la quale il giocatore raddoppia la puntata ad ogni perdita. Una vincita recupera le perdite precedenti e porta un piccolo profitto ma il capitale necessario per gestire questo sistema può risultare molto elevato a causa della crescita esponenziale della dimensione della posizione.

Media mobile – In genere viene tracciata su grafici con una linea continua ed è una rappresentazione del prezzo, ottenuta calcolandone il valore medio su un determinato periodo. Sono state definite diverse formule per i diversi tipi di media mobile.

Mercato rialzista – Un mercato in salita per un lungo periodo di tempo

Mercato ribassista – Un mercato in discesa per un lungo periodo di tempo

 

N

News trader – Un trader che basa le sue scelte di trading sull’impatto immediato delle notizie sui mercati finanziari.

 

O

Oscillatori – Indicatori tecnici che evidenziano condizioni di mercato di ipervenduto (oversold) e ipercomprato (overbought)

 

P

Pip – Il più piccolo movimento possibile nel Forex. Ad esempio, se la quotazione della coppia EUR/USD è di 1.2020 ed è passata a 1.2021, vuol dire che è variata di un pip

Profitto non realizzato – Il profitto che un trader otterrebbe se chiudesse la sua posizione in questo momento al prezzo attuale

 

Q

Quote Currency – si veda valuta di valuta di quotazione

 

R

Rally – Un periodo durante il quale i prezzi salgono

Ranging market – Un livello di prezzo al quale si verifica una forte pressione a vendere

Rialzista – Un trader che ritiene che il prezzo aumenterà

Ribassista – Un trader che ritiene che il prezzo si ridurrà

Risk management – si veda gestione del rischio

 

S

Scalping – Un modo veloce di fare trading, che raccoglie piccoli profitti uscendo rapidamente dal mercato

Sell limit – Un ordine a vendere una coppia di valute ad un prezzo più alto

Sell stop – Un ordine a vendere una coppia di valute ad un prezzo più basso

Slippage – Quando una posizione non è aperta o chiusa al prezzo previsto. Si può verificare per elevata volatilità del mercato, per bassa liquidità o per perdita di interesse da parte del tuo broker.

Spread – La differenza tra il prezzo denaro e quello lettera per la coppia di valute

Stop loss order – Un ordine di chiusura di una transazione ad un predeterminato livello. Questo tipo di ordine è usato per limitare il rischio ad un certo valore. Se il trader compra la coppia di valute, lo stop loss order è piazzato al di sotto del prezzo di ingresso. Se il trader vende la coppia di valute, lo stop loss order è piazzato sopra il prezzo di ingresso.

 

T

Take profit – Un ordine di chiusura parziale o totale della posizione inserito dal trader per garantire i profitti e al tempo stesso ridurre l’esposizione al rischio

Technical analysis – si veda analisi tecnica

Trader tecnico – Un trader che utilizza l’analisi tecnica

Trailing stop loss – Il trailing stop loss è simile allo stop loss ma segue il prezzo, garantendoti maggiori guadagni se il prezzo si muove nella direzione del trend previsto. Se invece il prezzo si muove contro il trend previsto, il trailing stop loss non si muove

Transazione – Acquisto o vendita di una coppia di valute

Trend – Attuale direzione del mercato

 

 

V

Valuta di base – La prima valuta nella coppia Forex, ad esempio per EUR/USD la valuta di base è l’Euro, il Dollaro di quotazione

Valuta di quotazione – La seconda valuta nella coppia di valute. Per EUR/USD, USD è la valuta di quotazione, per USD/JPY, JPY è la valuta di quotazione

 

Lascia un commento