Trading con supporto e resistenza

 

Abbiamo parlato molto dei livelli di supporto e resistenza e di come identificarli. E’ arrivato il momento di vedere come gli S/R possono aiutarci a guadagnare. D’altronde questo è il motivo per cui vogliamo operare nel Forex – per fare soldi.

Oggi parleremo di una strategia semplice ma al tempo stesso efficace e che utilizza S/R e RSI. L’idea è di trovare un buon livello di supporto e quando il prezzo lo tocca e l’RSI è oversold, aprire una posizione long con uno stop loss ravvicinato.

 

Nella seguente figura si può vedere che quando il pezzo tocca il supporto, l’RSI è nella zona ipervenduto e quindi quando abbiamo aperto la posizione erano rispettate entrambe le condizioni. Non visibile nel grafico, la linea rossa è un supporto confermato ed è valido fin dal primo trade. Di seguito un’immagine ingrandita:

 

 

 

Definizione dello stop loss: 15-20 pip dal livello di supporto. I livelli S/R sono delle zone e quindi dobbiamo lasciare spazio al prezzo per muoversi prima dell’inversione. L’esempio in figura è la situazione ottimale, dove basta uno stop loss a 5 pip, ma è un caso raro.

Definizione del take profit: 40 pip o oltre per un rapporto R:R non superiore a 1:2. Es. se lo stop loss è a 15 pip, il take profit deve essere al massimo a 30 pip.

Ricorda che i valori di stop loss e take profit variano in funzione del timeframe che stai usando.

Condizioni per entrare long:

  • il prezzo tocca un livello di supporto confermato e la candela si chiude al di sopra di esso

  • RSI è oversold

Condizioni per entrare short:

  • il prezzo tocca un livello di resistenza confermato e la candela si chiude al di sotto di esso

  • RSI è overbought

Fai molta attenzione alla forza del livello su cui stai operando e ignora i movimenti in trend.

Come ho già detto in precedenza, le due situazioni presentate in questo articolo sono situazioni ottimali ed è probabile che in altri casi il prezzo non si inverta al livello di supporto, quindi rischia solo la somma che sei disposto a perdere.

 

Lascia un commento